Giorno della memoria: il messaggio del Sindaco Pirozzi

Data di pubblicazione:
27 Gennaio 2022
Giorno della memoria: il messaggio del Sindaco Pirozzi

In questo triste giorno dedicato alla memoria dei tantissimi ebrei sterminati nei campi di concentramenti tedeschi per opera dei nazisti, ricordiamo con grandissima commozione donne, uomini, bambini innocenti ai quali è stato sottratto il dono della vita. Una tragedia mostruosa si consumò in quei luoghi dell’orrore che ancora oggi trasmettono tanta tristezza. Il 27 gennaio del 1945 vennero aperti i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia. Tutto il mondo scoprì le terribili azioni commesse dal Reich tedesco. Non furono distrutte le vite solo degli ebrei ma di qualsiasi oppositore del regime, omosessuali, diversamente abili, stranieri e persone di fedi religiose diverse. Dobbiamo continuare a parlare di questa pagina nera della nostra storia, dobbiamo favorire nelle nuove generazioni la consapevolezza di questo sterminio affinché in futuro non si commettano più atrocità simili e si rispettino sempre tutti i diritti di ogni uomo. Rinnoviamo il nostro impegno a contrastare ogni fenomeno antisemita, discriminatorio e razziale ma soprattutto per dimostrare che non siamo un mondo di indifferenti. Oggi dedichiamo un pensiero speciale anche ad un nostro concittadino Calvizzanese, Vincenzo Grasso, deportato nei campi di concentramento di Buchenwald e Dachau, dove fu costretto ai lavori forzati, legato ad una catena con degli zoccoli di legno estremamente pesanti che rendevano ogni movimento impossibile. Fu vittima di violenze e torture, sopravvisse e fu liberato dai soldati americani. Vincenzo ci ha lasciati 5 anni fa ma ancora oggi lo ricordiamo, onoreremo sempre la memoria di un nostro concittadino sopravvissuto alla Shoah, ultima fonte di testimonianza della più grande tragedia umana. Un caro abbraccio alla famiglia. Per non dimenticare!

Ultimo aggiornamento

Giovedi 10 Febbraio 2022