Chiesa di San Giacomo Apostolo maggiore
Chiesa di San Giacomo Apostolo maggiore

La parrocchia di San Giacomo apostolo Maggiore in Calvizzano è una delle più antiche ed importanti della Diocesi di Napoli. La costruzione di questa primitiva chiesa, sorta accanto ad un importante tomba romana che doveva far parte del primo nucleo abitato lontano dal centro del paese, può assegnarsi a tempi più remoti. La chiesa di Calvizzano può reputarsi orgogliosa di aver per prima, a Napoli e nel napoletano, dedicato la chiesa al protomartire del Collegio Apostolico e di averlo scelto Patrono ed Inclito Protettore. I suoi resti mortali, traslati da Gerusalemme, dove fu decapitato nel 43 d.c., a Santiago di Compostela (Spagna) divenne meta di innumerevoli pellegrinaggi che ricevettero tante grazie. La notizia dei miracoli compiuti da S. Giacomo arrivò ben presto anche a Napoli. Nel 1809 la chiesa di S. Giacomo fu abbandonata e andò in rovina, così la Cura parrocchiale fu definitivamente trasferita nella nuova grande e bella chiesa laica di S. Maria delle Grazie. La convivenza tra parroci e governatori laici non fu facile nonostante precedenti accordi stipulati. All’interno di tale Chiesa è possibile ammirare i dipinti e le tele del pittore partenopeo Nicola Vaccaro.